Questo sito è accessibile da tutti i browser e gli user agent, ma il design e alcune funzionalità minori dell'interfaccia saranno visibili solo con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C Perché facciamo questa scelta e cosa significa ...

Usabile.it

usabilità, accessibilità e interaction design per il web

Home > Archivio news > febbraio 2005

febbraio 2005:

28 febbraio 2005

E' morto Jef Raskin, ideatore del Macintosh

E' con una inusuale commozione che apprendiamo oggi la notizia della morte di Jef Raskin, conosciuto come uno dei papà del Macintosh, pioniere nel campo dell'interazione uomo-macchina, esperto di interfacce e uomo pieno di idee innovative e rivoluzionarie proprio in questo settore. Aveva 61 anni. Il suo sito , che speriamo di poter visitare ancora per molti anni, è zeppo di spunti intelligenti e interessanti, che consigliamo a tutti coloro che, propriamente o impropriamente, discettano di usabilità, di interfacce, di progettazione. Troveranno spunti infiniti di riflessione. Non sarà necessario essere d'accordo con ognuno di essi, ma non c'è dubbio che l'influenza che Raskin ha avuto e può ancora avere nel campo delle interfacce è davvero importante. Ricordiamo il suo recente libro pubblicato in Italia da Apogeo, "Interfacce a misura d'uomo", uno dei libri più intelligenti (e provocatori) nel suo settore.

Gli spunti di Raskin ci mancheranno. Speriamo che l'eredità intellettuale che ha lasciato ci faccia compagnia ancora per molti anni. ¤

19 febbraio 2005

L'interfaccia fraintesa

L'idea alla base del redesign di Blogger , di cui abbiamo parlato nel numero di gennaio di Internet Pro, è quella di orientare l'interfaccia ai 3 più comuni compiti che un visitatore del sito può svolgere: informarsi, iscriversi, accedere all'area riservata. Per far ciò ha ridotto il rumore informativo e aumentato la rilevanza delle aree di interazione legate a quelle funzioni. Prima di questo redesign i siti che offrono un servizio di blog erano tutti orientati al classico modello a portale, con un sacco di testo e i link più importanti in scarsa evidenza.

Ora anche Splinder ha modificato la home page, replicando grosso modo (e in maniera piuttosto evidente) l'idea di Blogger persino nello stile delle icone. Purtroppo non sembra ci sia stata piena comprensione del perché usare un'interfaccia di quel tipo. Sembra un redesign estetico fatto per rimanere in scia con il concorrente. Lo prova il fatto che i 3 tastoni in home page e le icone... non sono cliccabili! Come se appartenessero ad un depliant, e non fossimo su un sito web. A che pro occupare la maggior parte dello spazio con oggetti che suggeriscono azioni informative mirate, e poi non renderle possibili?

Confrontate il comportamento con le corrispondenti aree di blogger, che attivano un meccanismo a wizard di spiegazioni passo-passo. Ecco un chiaro esempio in cui si è confuso un redesign concettuale (quello di blogger) con uno estetico. A scanso di equivoci, precisiamo che il nostro commento non ha in alcun modo a che vedere con la bontà dei rispettivi servizi: si tratta di una semplice considerazione sull'interfaccia, a dimostrazione di come sia ancora comune confondere grafica e usabilità. O non porsi il problema di come la comunicazione sul web sia orientata all'interazione, e non alla semplice fruizione passiva. ¤

torna suTorna su

In breve:

E' possibile accedere all'archivio delle news, da cui sfogliare mese per mese le notizie comparse in prima pagina.

Servizi e consulenza:

Articoli di base:

Personalizza:

Pubblicità scelta:

Metafora AD Network

Torna in cima alla pagina o vai al contenuto.